Benvenuti nel nostro negozio online

KATIA SDRUBOLINI – LAVANDERIA BOLLE DI SAPONE

Bolle di Sapone - KATIA SDRUBOLINI

 

Ho rilevato la lavanderia Bolle di sapone nel il 27 Aprile del 1998, dal precedente titolare, che da 33 anni faceva quel mestiere. All'epoca ero commessa in un negozio di abbigliamento per bambini, ma non era un impiego stabile. Il fatto di realizzarmi nel lavoro è stato da sempre un mio pallino, ma il mio percorso di imprenditrice è iniziato quasi per caso: ero cliente della lavanderia ed il titolare, in procinto di andare in pensione, mi ha proposto di rilevare l'attività. Dopo averne parlato anche con mio marito Luca, ho accettato.

Questo accadeva 22 anni fa: è stato un salto nel vuoto perché non c'erano corsi o seminari per imparare. Non riuscivo a trovare niente che potesse fornirmi delle nozioni per questa professione. Ho iniziato incontrando una persona che già lavorava nel settore e sua moglie aveva una lavanderia. Credo negli angeli custodi che ti accompagnano e ti aiutano nei momenti particolari della vita, e così è stato. Sono partiti poi dei corsi a progetto a numero chiuso, da li non mi sono più fermata, sono molto curiosa, oltre ad aggiornarmi nel mio lavoro e a confrontarmi con i miei colleghi, mi aggiorno anche sul Marketing, sul Web-Marketing, sulla Comunicazione ecc.  

I primi due anni abbiamo tenuto i vecchi macchinari, compresa una lavatrice a secco che sembrava un sommergibile. Poi abbiamo rinnovato la lavanderia, aggiungendo anche un'impronta femminile. Con il costante supporto di mio marito e della nostra unica dipendente Rita, abbiamo cambiato macchinari, tavole da stiro e così via. È cambiato il mondo: lavorazione più veloce, qualità di tessuto migliore e ci siamo specializzate nel tempo nel lavaggio in acqua. Nel frattempo sono diventata mamma e non nego che sia stato difficile coniugare le due cose, perché si cerca di essere sia mamma che artigiana al top.  

Il locale era diventato troppo piccolo e nel 2006 ne ho preso un altro due numeri civici più avanti dell'altro, Abbiamo investito su nuovi macchinari ed iniziato a studiare il mercato per rivolgerci a target sempre più variegati. Poi, con la crisi, ho lavorato molto sui social network, ho diversificato i servizi, specializzandomi in abiti da cerimonia, ai quali i clienti tengono molto. In più, ho introdotto servizi non rintracciabili sul mercato: lavaggio di scarpe, borse, fino ad acquistare un macchinario per pulire la tappezzeria, divani, materassi, anche a domicilio. Ho puntato tutto sulla cura del dettaglio, spinta dalla mia innata curiosità. E non abbiamo trascurato uno sguardo sempre più rivolto al green, la sanificazione all'ozono. Da otto anni vendiamo saponi alla spina (il cliente ci porta il contenitore e noi lo riempiamo con saponi professionali).  

Nel 2015 sono stata premiata dalla Camera di commercio, come Impronta d’Impresa Innovativa. “Vero, sono soddisfazioni che concretizzano l'impegno svolto e danno un senso al mio lavoro”. Nel 2018 il 27 maggio, la Lavanderia Bolle di Sapone in collaborazione della Confartigianato, nella splendida cornice della Villa Salvati, abbiamo organizzato un evento “ Le eccellenze per le eccellenze” per festeggiare l’anniversario dei 20 anni di attività, all’evento sono intervenuti Maestri Artigiani, il Liutaio, il Corniciaio e decoratore e il cartaio. La giornata si è conclusa dalla relazione di Massimo Tammaro, ex comandante delle Frecce Tricolori sul tema “ Volare alto”. Massimo Tammaro, è un uomo come lui ama definirsi, sognatore!

Sono ancora carica, spinta dal mio sogno, iniziato un po' per incoscienza ma comunque sempre ponderato. Nel 2020 partiranno altri due 'sogni' che abbiamo messo in cantiere: subentreremo in un'attività di lavanderia in corso Giovanni Amendola ad Ancona, che gestirà mio marito Luca con la collaboratrice Jessica , poi punteremo sull'e-commerce di puli-tinto-lavanderia: il cliente potrà chiamare il corriere, spedire il capo da trattare e riceverlo pulito a casa.